L’anziana maestra, con 
Ritmo stanco, 
Dipinge quadri di vite e di
Ombre,
Con pennellate delicate e moderate,
Che raccontano storie,
Epoche,
Rituali,
L’inno alla vita

I suoi occhi, stremati ma ancora
Vivaci,
Guardavano il mondo con 
Saggezza e malinconia,
E vedevano bellezza dove altri
Scorgono tristezza e profondità.

Le sue mani, nodose e 
Tremanti,
Tenevano il pennello con
Colori profondi e vibranti 

L’anziana maestra, con la sua
Arte,
Ci insegnava che la bellezza è
Sempre intorno a noi. 
E che anche il tempo è una
Preziosa opera d’arte.

Aya Katal